Normativa sull’organizzazione degli spogliatoi aziendali

Spogliatoi e armadietti per il vestiario aziendale

Uno dei luoghi simbolo del posto di lavoro è lo spogliatoio aziendale, un insieme di scaffali in metallo che rappresenta molto di più del semplice spazio depositare le proprie cose. 

La giornata lavorativa infatti inizia e finisce proprio li.

Ad oggi esiste anche una normativa apposita che riguarda l’argomento: è obbligo dei datori di lavoro predisporre degli appositi locali in cui i dipendenti possono cambiarsi e indossare indumenti da lavoro specifici per le proprie attività.

All’interno degli spogliatoi devono esserci armadietti con chiave personale così da permettere a tutti i lavoratori di riporre in totale sicurezza i propri indumenti personali durante l’orario di lavoro.

La normativa sopra menzionata prevede che: “nel caso in cui i suddetti lavoratori svolgano attività insudicianti, polverose, con sviluppo di fumi o vapori contenenti in sospensione sostanze untuose o incrostanti, nonché in quelle dove si usano sostanze venefiche, corrosive o infettanti o comunque pericolose, gli armadi per gli indumenti da lavoro devono essere separati da quelli per gli indumenti privati”.

Per ovviare al problema esistono due differenti soluzioni:

  1. adibire due armadietti per ogni lavoratore
  2. adottare la soluzione degli armadietti “sporco-pulito”, un unico armadietto con due divisori che permettano di tenere separati i panni sporchi da quelli puliti

Guardando alla legge, il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza del Lavoro – D.Lgs. n. 81/2008 

Allegato IV – Requisiti dei luoghi di lavoro 

1.12. Spogliatoi e armadi per il vestiario

1.12.1. Locali appositamente destinati a spogliatoi devono essere messi a disposizione dei lavoratori quando questi devono indossare indumenti di lavoro specifici e quando per ragioni di salute o di decenza non si può loro chiedere di cambiarsi in altri locali.

1.12.2. Gli spogliatoi devono essere distinti fra i due sessi e convenientemente arredati. Nelle aziende che occupano fino a cinque dipendenti lo spogliatoio può essere unico per entrambi i sessi; in tal caso i locali a ciò adibiti sono utilizzati dal personale dei due sessi, secondo opportuni* turni prestabiliti e concordati nell’ambito dell’orario di lavoro.

1.12.3. I locali destinati a spogliatoio devono avere una capacità sufficiente, essere possibilmente vicini ai locali di lavoro aerati, illuminati, ben difesi dalle intemperie, riscaldati durante la stagione fredda e muniti di sedili.

1.12.4. Gli spogliatoi devono essere dotati di attrezzature che consentono a ciascun lavoratore di chiudere a chiave i propri indumenti durante il tempo di lavoro.

1.12.5. Qualora i lavoratori svolgano attività insudicianti, polverose, con sviluppo di fumi o vapori contenenti in sospensione sostanze untuose od incrostanti, nonché in quelle dove si usano sostanze venefiche, corrosive od infettanti o comunque pericolose, gli armadi per gli indumenti da lavoro devono essere separati da quelli per gli indumenti privati.

1.12.6. Qualora non si applichi il punto 1.12.1, ciascun lavoratore deve poter disporre delle attrezzature di cui al punto per poter riporre i propri indumenti.

Condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email